Non fiori ma opere di bene

Un obiettivo comune per lo sviluppo di Albissola

Posted in Vita politica in Riviera by diegozun on 25 maggio 2011

Leggo con vivo interesse quanto il gruppo Consigliare Nuova Rotta abbia proposto per risolvere la situazione di assoluto disinteresse nei confronti del commercio Albissolese, delegando ad Ascom l’organizzazione di pur lodevoli iniziative ma purtroppo prive dell’autorevolezza che avrebbe con una cabina di regia affidata all’istituzione comunale.

La proposta “personale” del capogruppo Silvestro pare molto, troppo simile a quella presentata dal sottoscritto e discussa con molti commercianti del luogo, raggiunti dalla mia lettera durante le scorse consultazioni elettorali del 2009. A onore del vero, la mia bozza di progetto era anzi migliore con molti temi ignorati dal programma proposto dal pur ottimo Luigi Silvestro.

La mia proposta, vista la convergenza bi-partisan – e mi auguro che l’amministrazione comunale abbia il buon senso di renderla tri-partisan­- è quella di istituire una cabina di regia, uno steering committee (belin se fa figo l’inglese…) composta sì dalla maggioranza “rossa” ma con le adeguate rappresentanze dei gruppi consiliari e presieduta dalla volitiva e attenta consigliera delegata al commercio.

Il sottoscritto, quale politicante allo sbaraglio (anzi, visti i voti raccolti a Savona, “sbaragliato!”) offre tutte le sue competenze (il cosiddetto know-how: oggi sono in vena di inglesismi e particolarmente cattedratico) e la sua disponibilità a un programma di sviluppo capace di stimolare il commercio albissolese, ricco di molteplici opportunità inesplorate.

Nonostante i toni scherzosi la proposta è serissima: Albissola Marina merita uno sviluppo economico che non può prescindere da un’istituzione cruciale come l’amministrazione comunale e meglio sarebbe se le divergenze di fazione venissero accantonate per l’obiettivo di buon senso perseguito da ciascun gruppo. Specie se, come mi è stato detto in campagna elettorale, “dai commercianti non si cavano tanti voti”…

Diego Zunino